redpro premium wordpress theme

Posts tagged ‘Explorer’

Il team di IE manda una torta di felicitazioni a quelli di Thunderbird

Da un po’ di tempo i team di sviluppo dei vari Browser – sicuramente i maggiori – hanno inaugurato una nuova stagione di collaborazione e scambio di informazioni.
Una delle simpatiche conseguenze è la torta che i ragazzi che sviluppano Internet Explorer hanno mandato a quelli di Firefox in occasione del lancio (con annesso record) di Firefox 3.0.
Esilaranti però sono i commenti alla notizia ed alle foto pubblicate sul blog del team leader di Firefox.
Tra le ovvie quelle che insinuano il dubbio di una torta avvelenata, della presenza di innumerevoli bug di sviluppo (ma per ironia della sorte è proprio FF3 ad aver subito un buggone), di Blue screan of death all’atto del primo taglio…
Le più esilaranti però sono quelle riguardo opensource e modularità. Qualcuno infatti ha proposto di inviare una torta a quelli di IE in occasione del lancio di IE8 accludendo però la ricetta (open source) e coordinando l’invio delle candeline con qualche sviluppatore di add-on (modularità).
La più acida riguarda invece la scritta: sulla torta made-in-microsoft la scritta è “Congratulation for the shipping!”, la proposta è di mandarne una nel giorno del previsto lancio di IE8 che, prevedibilmente verrà rimandato, scrivendo sulla torta celebrativa “Congratulation for the slipping!”…
Buona lettura e buone risate!

Il post riguardo la torta di Microsoft

Quando la logica fa a pugni con la burocrazia

Una piccola nuova impresa di commercio on line, apre un conto corrente postale pensando di rendere il processo delle spedizioni e degli incassi più agevole per se e per i propri clienti.
L’Amministratore Unico, recatosi allo sportello, compila tutti i moduli e consegna tutta la documentazione richiesta aspettandosi di ottenere immediatamente le coordinate del conto e le chiavi di accesso al home banking.
Lo stesso A.U. rimane sbigottito nello scoprire che per l’apertura del conto ci vorranno circa 15 giorni e che per i codici dell’home banking, arriveranno presso la sede dell’azienza.
Passati i 15 giorni, in effetti, il conto viene aperto, ma dei codici neppure l’ombra. Il giorno seguente arriva quello, personale, dell’A.U., ma manca quello dell’azienda.
Una telefonata al direttore della filiale genera l’invio di un nuovo codice aziendale che arriva, nel giro di una decina di giorni.
Nel frattempo il negozio ha il suo primo ordine e l’A.U. si reca in posta a spedire il primo pacco. Tutto fiducioso porge la tessera postamat all’impegata per poter pagare la spedizione direttamente dal conto.
Che razza di pretese! Le spedizioni si pagano solo in contanti. L’A.U. deve, quindi, uscire, prelevare 20 euro (invece dei 7 che gli servivano) e pagare in contanti la spedizione!
L’A.U., poi, arriva in ufficio e prova ad accedere al conto corrente on line.. si aspetterebbe di poterlo fare dal proprio computer Windows-free, ma si sbaglia. Dopo aver contattato il numero verde ed aver imprecato 2 volte perché nel più bello cade la linea, scopre che il sito è accessibile SOLO con Internet Explorer (alla faccia di Mac e Linux).
Dopo aver raccattato un pc con windows riesce finalmente ad accedere al sito e a controllare il proprio conto.
Piccola nota.. le poste mandano in un unica busta: Codice Azienda, Codice Utente e Password – ovvero tutto quello che serve per accedere al conto…
Per la serie, mandiamo i codici in buste separate per garantire la sicurezza del cliente.. Scusate.. era fantascienza, non scienza…

bent ass joanna krupa nude krysten ritter pussy jennifer aniston nude wanderlust eliza dushku leaked madonna nude bella thorne sex stories abigayle rockette nude isla fisher nude amandacery leaks topless candid tila tequila sex tape full the fappening alison brie amanda pizziconi nude kate bosworth nude sexiest woman nude the fappening naked kim k love magazine uncensored jemma lucy tits gwendoline christie nude