redpro premium wordpress theme

Posts tagged ‘Ebraismo’

Pace su di voi

Shalom Aleichem è una canzone che viene cantata il venerdì sera, da tutte (o quasi) le famiglie ebraiche, prima di fare la benedizione sul vino e sul pane ed iniziare la cena di shabbat.
E’ una canzone in cui si chiede agli angeli inviati da D-o di custodirci e proteggerci. E’ un canto molto bello che viene eseguito in mille maniere diverse. La più bella che è sentito era cantata da un signore, immagino yemenita, in una sinagoga di Nizza.

Aivshai Cohen, un famoso cantante Israeliano, la ricanta in una maniera molto particolare e, soprattutto, le accompagna un video che è decisamente molto bello. Ognuno di noi può essere l’angelo inviato da H. nella vita di qualcun’altro, basta averne il coraggio e la volontà.

Il Tashlich

Dopo minchà del primo giorno di Rosh Hashana, o del secondo se il primo cade di shabbat (come quest’anno), si fa il tashlich.

Essenzialmente è una preghiera che va fatta davanti ad un corso d’acqua in cui vivano dei pesci (il mare od una fontana con pesci rossi van benissimo) durante la quale ci si “libera” simbolicamente dai peccati e si chiede la protezione di H. per il futuro.

A Milano è difficile farlo su di un corso d’acqua, quindi spesso lo si fa davanti ad una fontana, magari anche improvvisata. Quest’anno invece, trovandoci in Eretz, l’abbiamo fatto davanti al mare. E’ stato stranissimo, la passeggiata a mare di Tel Aviv invasa di ortodossi che facevano questa benedizione è una cosa che si vede raramente (una volta l’anno, in effetti…)

Mi sarebbe piaciuto avere una macchina fotografica, ma non l’avrei potuta usare, essendo, per l’appunto, moed.

P.S. l’ho fatta interamente in ebraico, visto che il mio machzor italiano non ha la traduzione a fronte. E’ stata una fatica, ma sono contento di esserci riuscito (anche perché non è proprio cortissima)

Ancora feste

domani sera comincia l’ultima giornata della festa di Succot. E’ una festa di 8 giorni durante la quale si ricordano i 40 anni di viaggio del popolo ebraico nel deserto del Sinai. Durante questi giorni si usa mangiare il piu’ spesso possibile nella Succa’, una specie di capanna che ci ricorda la precarietà della vita. Alla fine degli 8 giorni, poi, si festeggia Simchat Torah, in pratica la festa della Torah. quest’anno per la prima volta partecipero’ al festeggiamento di questa ricorrenza.Per il resto.. ci sentiamo domenica quando rientrero’ a milano.Hag Sameach

Yom Kippur

Questa sera comincia Yom Kippur, un digiuno di 25 ore durante il quale si chiede a D-o di perdonare i nostri errori nei suoi confronti. Oggi infatti D-o provvederà a “sigillare” le nostre malefatte nel libro della vita e della morte.
Per le malefatte commesse verso le altre persone non possiamo chiedere perdono a D-o ma dobbiamo andare dagli interessati e chiedere scusa di persona, cosa molto piu’ complicata e imbarazzante.

… e tra poco Kippur

Il capodanno e’ passato e come potete vedere siamo entrati nel 5765. Per chi non lo sapesse l’anno ebraico e’ un lunare-solare. Lunare perche’ i mesi seguono le fasi lunari e sono di 28 giorni, solare perche’ alcune feste sono strettamente legate alla stagione. Per mantenerle nella stagione giusta con un calcolo un tantino complicato vengono aggiunti interi mesi o alcuni giorni ad un mese. Sto cercando di procurarmi una guida su come funziona perche’ vorrei imparare.
Dopo 3 giorni festivi (2 di Rosh Ha-Shana + lo shabbat) il prossimo weekend ci aspetta un terribile digiuni. Terribile perche’ dura 25 ore (in pratica 26 o 27) durante le quali non si puo’ ne’ bere ne’ mangiare e che dovrebbero venir impegnate tutte in preghiera al tempio. Vi garantisco che non e’ uno scherzo. Terribile anche per le ragioni del digiuno che vi spieghero’ in un prossimo post.
Oggi si ricomincia a lavorare.. allegriaaaaaaa… :)

Festività ebraiche

Da qui a metà ottobre ci saranno parecchie feste ebraiche. Cominciamo questa settimana con Rosh Hashana (il capodanno) poi c’e’ Kippur (Un digiuno di 25 ore per chiedere ad Hashem di perdonare i nostri errori), Succot (la festa delle capanne durante la quale si ricorda la vita di migranti del popolo ebraico), e quindi Simha Torah (la festa della Torah, il giorno in cui si conclude e si ricomincia la lettura dei Sefer Torah).
Quasti tutte queste festività sono Mohed, ovvero giorni completamente festivi durante i quali non lavorerò  ed avro’ il cellulare spento. Quindi se nei prossimi giorni doveste provare a contattarmi senza successo, non vi sto evitando, semplicemente non rispondo.
nel caso abbiate urgenze veramente urgenti chiamate a casa mia o di Micol ed insistete. Di solito si considera che se qualcuno chiama piu’ di 3 volte di seguito abbia veramente urgenza.

underwood pussy maria sharapova booty daryl hannah nude angela relucio nude crlebrity leaked pictures velvet sky nudes emily ratajkowski fappening charlize theron nude emma watson getting fucked sam gradoville nudw carrie underwood fappening american hustle nude sarah mcdaniel tits arianny celeste nude new celeb leak 2015 dana wright nude jennifer lawrence dildo sigourney weaver nude the fapenning snooki nude