redpro premium wordpress theme

Archive for August 2008

Tappa 10: Milano

ok.. non è esattamente una tappa quanto piuttosto una destinazione, ma preferisco pensarla come una tappa “lunga” di un viaggio ancora più lungo.. 😛
Vabbè… alla fine sono stati 4480km di strada (escludendo l’escursione ferroviaria a Sevilla) che non mi sono poi pesati così tanto (ma sul portafoglio sono pesati eccome…)
Un po’ di considerazioni:

  1. La benzina in Francia costa uno sproposito più che in Italia
  2. La benzina in Spagna non costa praticamente niente (beh.. proprio niente no.. ma 1.169 al litro è pochino…)
  3. Non ha fatto così caldo come ci aspettavamo
  4. i campeggi spagnoli sono più economici di quelli italiani (il 1a categoria [almeno 4 stelle italiane]) di Castello d’Empuries è costato 37 euro per una notte..
  5. Il concetto di “pulizia” dei servizi igenici nei campeggi spagnoli è un tantino più blando di quello italiano
  6. Il mare spagnolo è decisamente bello ed i paesaggi che si vedono facendo l’autostrada sono stupendi

Nei prossimi giorni andrà on line la galleria fotografica

Tappe 6, 7, 8 e 9 (Cordoba, Sevilla, Toledo, Madrid)

Sono un po’ in debito di tappe perchè abbiamo sempre trovato alloggio dove o internet non c’era o era troppo costosa.
Dopo Motril abbiamo fatto tappa a Cordoba, in un campeggio su per i monti stupendo ed iper economico. Sperso nel nulla di un bosco, abbiamo avuto dei vicini simpaticissimo, due famiglie i cui ragazzi suonano la chitarra in maniera fantastica. Soprattutto flamenca. Da stare a sentirli per ore.
I due piccoli, invece, la prima sera, mentre mangiavamo, sono venuti a noi a cantarci “Azzurro”… troppo tenteri, e bravi.
Cordoba è piuttosto bella, ma la Mezquita ci ha decisamente deluso..
A Sevilla siamo andati in treno e devo dire che i treni spagnoli sono notevoli. La città è bella, per quanto abbiamo potuto vedere, soprutto l’Alchazara. Una giornata ben spesa.
Toledo invece è stupenda. L’albergo che avevamo trovato era in una posizione ottima e possiamo confermare che, come diceva anche la guida, Toledo va vista la sera dopo che l’orda dei turisti in pulmann è andata via. Un’altra atmosfera (ed un’altra temperatura).
Lo Shabbat a Madrid è stato piacevolissimo, Rav. Goldstein è stato molto ospitale ed abbiamo conosciuto persone molto interessanti da tutto il mondo. Venerdì a pranzo siamo riusciti ad andare a mangiare da Naomi Grill per provare la paella…:P
Questa notte l’abbiamo passato al camping Laguna di Castello d’Epuries. Il campeggio è fantastico, peccato dover ripartire subito… Tra un’oretta e mezza si riparte destinazione Milano facendo tappa a Nizza per fare un po’di spesa.

Tappa 5: impressioni

La Playa de Poniente di Motril è proprio una bella spiaggia: lunga, sassi che non sono fastidiosi, una brezza persistente ed un mare che definire limpido sarebbe riduttivo.
L’acqua è fredda ma non freddissima, tonificante con tratti di assideramento! :)
Siamo capitati qui durante il ponte di ferragosto e la spiaggia era molto frequentata ma nulla in confronto a certe italiche spiagge iperturisticizzate.
L’impressione che ci fosse più gente del normale l’abbiamo avuta domenica sera, mentre passeggiando sul paseo abbiamo notato sia una massa di gente inaudita (forse solo a Rimini o Riccone c’e’ così tanta gente a passeggiare) sia per il fatto che fossero tutti puntati a guardare verso il mare seduti su muretti vari…
La presenza, inoltre, di un improbabile service audio che sparava musica a volumi sopportabili ma con un deejay quanto meno incapace (cambi continui di brani) ci ha fatto capire che stesse per succedere qualcosa. Ed infatti abbiamo assistito ad uno spettacolo pirotecnico con musica molto bello e suggestivo – seguiranno foto.
Prova della massa pontista, ieri la spiaggia era molto più libera (ma comunque molto frequentata) e la sera il paseo era quasi deserto.
Con questo dichiaro chiusa la tappa 5 e mi organizzo per dare il via alla 6: Cordova+Sivilglia con campo base in un campeggio tra i boschi poco a nord di Cordoba.

Tappa 5: Montril

Stamattina sveglia di buon ora (6.30) per riuscire ad arrivare presto alla biglietteria dell’Alhambra.
Missione riuscita.. e mentre eravamo in coda per la biglietteria, abbiamo conosciuto Daniele e Selene, una coppia di Carugate che, come noi, sta girando la Spagna.
L’entrata era per le 11.00 e per le 13.30 avevamo finito il nostro giro, accorciandolo un filo per intervenute necessità masticatorie.
Che dire, bellissimo tutto quello che è moresco, un pugno nell’occhio gli interventi di Carlo V.
Finita la visita siamo rimontati in macchina destinazione una spiaggia a Sud di Granada che sulla piantina stradale è indicata come “Playa Granada”.
Alla fin fine è la spiaggia di Montril, molto grande, sassi-sabbia, con un campeggio esattamente di fronte alla spiaggia.
Il campeggio (“Playa di Poniente”) non è bellissimo ma ha tutto quello che serve. Quindi ci piace..
Resteremo qui fino a martedì mattina quando ripartiremo in direzione di Cordoba.

Tappa 4: Granada

Avevamo detto Marbella? NO! Granada…
Siamo arrivati senza alcun problema, poco o nessun traffico, finalmente un 300km di autostrada senza le draculesche tariffe spagnole.
L’albergo che avevamo prenotato non è proprio in centro, ma non ci interessava più di tanto. Ad ogni modo era pieno e ci hanno dirottato su di un’altro, più centrale, della stessa catena.
Molto carino e con internet gratuita! 😛
Domani sera faremo un giro per il centro, e domenica mattina, tenteremo di visitare l’Alhambra.. sperem..

Tappe 3 e 4… (e la vita continua)

Da bravi turisti dell’ultimo minuto, cambiamo programmi all’ultimo secondo.. 😛
Purtroppo, sebbene i chabad di Marbella fossero pronti ad ospitarci per i pasti dello shabbat, è praticamente impossibile trovare una sistemazione in città a prezzi accessibili e ad una distanza accettabile dalla sinagoga.
A sto punto faremo shabbat per i fatti nostri, abbiamo prenotato un albergo a Granada e passeremo li lo shabbat.
Domenica mattina, a D-o piacendo, faremo una sana coda per riuscire a visitare l’alhambra, dato che è impossibile prenotare la visita dato che tutti i posti riservabili sono già riservati (anche con i giri turistici.. :( ).
Nel frattempo, qui ad Altea, il tempo non è stato un granchè, nuvole di passaggio ma sono riuscito a scottarmi lo stesso! :O
Stasera si mangia presto (appena spegnerò il computer) e poi si andrà, probabilmente, a visitare la Altea antica, arroccata sul colle.
Stay tuned for more updates…

Tappa 2 e 3 (Mont Roig e Altea)

Lunedì mattina siamo partiti di buon ora da Nizza, e dopo 780 km abbiamo raggiunto Mont Roig, dove avevamo pensato di accamparci. Il campeggio che avevamo puntato però aveva un minimo di una settimana… cassato.
Il campeggio di fianco, invece, aveva una piazzola giusta giusta per un giorno. Vista, piaciuta, presa.
La mattina dopo (ieri) la faticata: pensavamo di accamparci a Denia, ma la ricerca del campeggio è stata infruttuosa.. abbiamo cominciato allora a cercare a Jabea, anche peggio. Nel senso che i campeggi che abbiamo trovato erano sorvolati da simpatici cavi dell’alta tensione che friggevano ad un livello insopportabile. Neanche provato a chiedere se ci fosse posto.
Il pellegrinaggio è continuato di paesello in paesello tra campeggi a 3km dal mare in simil-parcheggi.
Quasi demoralizzati e stremati, con una mezza intenzione di trovarci un albergo, Micol ha adocchiato il cartello di un campeggio (ed il cartello puntava al mare, non ai monti)… lo abbiam seguito…
Ed abbiamo fatto bene. Il campeggio (Camp Blank ad Altea) non sarà il massimo, ma è sul mare, è pulito, ha i servizi che ci interessano (internet incluso a quanto potete intuire) ed il mare è pulito e limpido.
Resteremo qui fino a venerdì quando partiremo alla volta di destinazione per ora imprecisata nella speranza di riuscire a passare uno Shabbat degno di questo nome. Ormai speriamo solo nel rav. Chabad di Marbella (l’ultimo posto dove pensavamo di finire..)

vacanze: tappa 1 (Nizza)

partiti alle 8.30 arrivati alle 12.30.. viaggio tranquillissimo, 0 traffico, nessu problema.
Resteremo qui fino a lunedì mattina quando ripartiremo per destinazione per il momento non definita.

amanda fuller nudes olivia rose topless ashley benson nude fappening tumblr ass shaking vids staten island summer nude scenes anna faith fappening italia ricci nudography zoe saldana nude pics lucy collett topless nudes of iggu azalea tonia sotiropoulou nude megan fox vigina nina agdal tits eva marie nude sarah shahi naked amy adams nude american hustle miley cyrus naked pics briana evigan hot leaked tess georgia nude