Morto un Papa se ne fa un altro

03/04/2005 0 By Edoardo

Sia chiaro, sono molto dispiaciuto per la scomparsa di Papa Giovanni Paolo II. Ero piccolino quando fu eletto, ma me ne ricordo. Riconosco che ha fatto fare alla chiesa enormi passi avanti. Ha meriti morali in molti degli sconvolgimenti che hanno reso un tantino migliore il nostro mondo negli ultimi 30 anni.
Detto questo per? trovo un tantino eccessiva la copertura mediatica della sua morte. 7 televisioni nazionali stanno riproponendo da ormai 48 ore le stesse immagini, le stesse considerazioni, le stesse informazioi sul cerimoniale consguente la sua morte.
Io questa mattina volevo vedere le prove del gran premio. Non ho potuto farlo. Su Rai 2 c’era il papa. Mi sono detto..ok.. controllo sul satellite.. RaiSat Sport stava dando in replica un film sul ciclismo in bianco e nero…
Vabb? mi rassegno, ma chi mi spiega la logica di avere lo STESSO IDENTICO programma su: RaiSat Extra, Premium, Ragazzi??? Che, sono troppo stupido per fermarmi solo sul primo? Che senso ha bloccare la programmazione di tre canali per trasmettere la stessa cosa in contemporanea???
Ora, io mi chiedo in maniera magari un po’ cinica: Se un’azienda televisione dedica ad un evento del genere un solo canale, convoglia su quello tutti i suoi spettatori interessati all’argomento. Quelli non interessati andranno in uno degli altri canali. Se su tutti c’e’ la stessa cosa, io, non interessato, abbandoner? quel broadcaster alla ricerca della quiete altrove. Dal punto di vista dello share e della pubblicit? ? un tirarsi la zappa sui piedi!!!
Vabbe’, sono stanco di 48 ore sul papa e terrificato all’idea che mi aspettano dai 10 ai 14 giorni di repliche. Perche’ ora ci saranno i 9 giorni durante i quali il corpo del papa verr? esposto al pubblico, poi la cerimonia funebre, poi la veglia … e poi il
CONCLAVE che, come tutti sappiamo, non si risolve in 10 minuti.. ci vorranno giorni se non settimane.. e tutte le tv del mondo avranno li un inviato.. che ci far? ogni volta il conto delle fumate nere.. e ci racconter? ogni volta la biografia di questo o quel cardinale papabile alla “sede vacante” (come appare indicato sul sito del Vaticano).
Ed i giornali non saranno da meno… gi? ieri il Sole 24 Ore dedicava all’agonia del papa (perch? era ancora vivo) le prime 9 pagine… 9.. dico n-o-v-e. Manco per la caduta del muro di Berlino o per 11 settembre… (no.. magari per l’11 settembre lo hanno fatto.. non me lo ricordo)…
Insomma.. anche da morto lo stanno mercificando.. poverino, aveva 88 anni, ha speso una vita a testimonare che il papa, pur vicario di Dio in terra, ? un essere umano, con le sue malattie, le sue stanchezze e le sue passioni. Ha avvicinato la chiesa alla gente perch? ha dimostrato di essere uno della gente. Ma era vecchio e malato, da anni si diceva che fosse in punto di morte. Da anni c’era la rincorsa alla poltrona, da anni c’erano i gufi e gli avvoltoi intorno a lui. E mica solo per sostituirlo, soprattutto per “mercificarne” l’immagine.
Dopo lady D pensavo di aver avuto prova del peggio dell’uomo nella sua abilit? irrispettosa verso la dignit? umana. Mi sbagliavo.
Un ultima cosa: K.W. ? stato indubbiamente una persolanlit? grande, e, pur non essendo un cristiano, gli ho voluto molto bene e spero che veramente ora veda e tocchi il Signore, se lo merita.